Skip to content

Recupero dati iPhone e iPad – nuove soluzioni arrivano da DM Data Recovery

agosto 30, 2012

L’incremento della capacità di archiviazione dei dispositivi mobili e la sempre crescente connettività hanno trasformato gli smartphone, i tablet ed i pda in veri e propri strumenti di business.

Nonostante il 54.8% degli italiani utilizzi dispositivi con sistema operativo Android, sono davvero molti gli utenti, in particolar modo quelli business, che vedono nei prodotti di Cupertino il proprio strumento di comunicazione. DM Data Recovery, Azienda specializzata nella fornitura di servizi di recupero dati professionale ha sviluppato dei protocolli innovativi per il recupero dati da dispositivi con danni logici e fisici.

Attraverso l’utilizzo di software sviluppati internamente, DM è in grado di accedere alla memoria del dispositivo e recuperarne il contenuto nei casi di: cancellazione accidentale, password dimenticata, aggiornamenti del sistema operativo non terminati correttamente e corruzione del firmware. Tuttavia neanche il software più potente può essere d’aiuto se il dispositivo riporta danni di natura fisica. In questi casi l’ultima speranza di riavere indietro i propri dati è il recupero fisico.

Se durante le vacanze il vostro iPhone è caduto in acqua, se sbadatamente avete ridotto in pezzi il vostro iPad, grazie agli ingegneri italiani della DM potrete tornare in possesso dei vostri preziosi dati.

La memoria flash dei dispositivi Apple

I dispositivi di casa Apple utilizzano memorie  con tecnologia NAND Flash di Samsung. I dati vengono scritti sotto forma di bit all’interno della memoria seguendo una logica propria del controller cui la NAND è affidata. Le NAND sono formate da celle, ognuna delle quali è in grado di registrare un bit*. A causa del numero limitato di cicli di scrittura e cancellazione di ogni cella, i dati vengono fatti ruotare all’interno dei blocchi contenuti nella memoria, al fine di “livellare” (si parla infatti di Wear Leveling) il consumo delle celle di memoria.

Il recupero dati

Come accennato in precedenza, ad ogni memoria NAND è affidato un proprio controller NAND Flash che ha il compito di gestire tutte le operazioni di I/O tra il sistema Host e le Celle di memoria. Ogni controller possiede una propria logica di funzionamento, un modo tutto suo di implementare il wear leveling e di dare un senso logico ai dati contenuti nella memoria.

Se dopo aver estratto il chip NAND ne leggessimo il contenuto, ci ritroveremmo con un’infinità di sequenze di bit, privi di significato intelligibile. Per poter tradurre i bit di dati presenti in memoria e risalire alla struttura file originale, occorre ragionare secondo la logica del controller Nand Flash che li ha generati.

DM Data Recovery ha sviluppato un sistema per virtualizzare la logica di funzionamento dei controller presenti all’interno dei prodotti Apple, rendendo possibile il recupero dei dati anche nei casi in cui il supporto non fosse operativo.

Al termine della fase di diagnosi, rigorosamente gratuita, DM fornisce un report dei file che è possibile recuperare dal dispositivo e la loro qualità. Al cliente viene così data la possibilità di conoscere con esattezza quali dati possono essere recuperati prima di decidere se passare alla fase di recupero.

Potete trovare maggiori informazioni qui

*Le Celle di memoria in grado di memorizzare un solo valore di bit sono dette SLC (Single Level Cell), sono più veloci e offrono un numero maggiore di cicli di scrittura e cancellazione. Tuttavia esistono memorie in grado di registrare più valori di bit, le MLC (Multi Level Cell) garantendo più spazio di archiviazione disponibile a fronte di una velocità ed una longevità minore.

From → Download

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: