Skip to content

Perdita Dati…Che Fare

gennaio 5, 2015

di Nicoletta De Valeri

Cosa fare se il proprio computer smette improvvisamente di rispondere ai comandi o, semplicemente, il disco rigido si blocca?

Ovviamente, è possibile recarsi presso il più vicino rivenditore di elettronica ed acquistare un Hard Disk sostitutivo, ma cosa ne sarà dei dati presenti sul disco che ha smesso di funzionare?

La prima regola da seguire è: “niente panico”!

Lo stato d’ansia causato dal timore di perdere dati importanti, infatti, induce spesso ad eseguire operazioni errate tali da danneggiare ulteriormente il disco e ridurre così drasticamente le probabilità di recuperare i dati in esso contenuti.

Se avete, dunque, la necessità di recuperare i dati, la prima cosa da evitare è tentare di riavviare il supporto, onde evitare di rendere irreversibile la perdita di dati subita. Occorre tener presente, infatti, che, generalmente, il malfunzionamento è riconducibile a danni logici o fisici recuperabili.

E’ importante ricordare, inoltre, che il recupero dati è una pratica complessa e, nella maggior parte dei casi, non ripetibile; è, allora, indispensabile non aprire (o far aprire a chiunque non possieda le competenze adeguate e le strumentazioni necessarie) il supporto danneggiato. Solo in questo modo, infatti, sarà possibile mantenere elevate le probabilità di recuperare i dati.

A questo punto, può essere utile prendere nota di eventuali segnalazioni di errore e contattare un’azienda di professionisti di recupero dati.

Oggi, in web, è possibile trovare un elenco piuttosto lungo di società di recupero dati; la stragrande maggioranza di queste, però, non è in grado, ad esempio, di recuperare dati la cui perdita sia riconducibile a danni fisici. Si tratta, per lo più, di società che utilizzano soli strumenti software, mancando, invece, della tecnologia necessaria per operare interventi professionali a livello fisico; tali aziende, ad esempio, non dispongono di una camera bianca. Selezionare l’azienda “giusta” cui affidare il recupero dei tuoi dati è, allora, fondamentale; occorre, infatti, non dimenticare la complessità e, spesso, irripetibilità insite nel processo di recupero dati.

DM datarecovery, leader nel settore e scelta, tra gli altri, dal Tribunale di Roma, grazie a protocolli proprietari, tecnologie all’avanguardia ed un reparto interno di ricerca e sviluppo sempre attivo, garantisce ai propri clienti un servizio professionale di elevata qualità, testimoniato da una media di successi pari al 96%.

L’intero processo di recupero dati si svolge all’interno del laboratorio DM, ove i dati vengono trattati nel rispetto dei più rigidi protocolli a tutela della privacy.

Interventi professionali su supporti di ogni marca e modello, tecnologia proprietaria, camera bianca di CLASSE 100 e la garanzia del miglior risultato, fanno di DM datarecovery l’azienda cui affidare il recupero dei tuoi dati.

Per consigli, suggerimenti, indicazioni su come inviarci il tuo supporto danneggiato, puoi utilizzare la nostra live chat (ove troverai un ingegnere pronto a risponderti 24 h al giorno), oppure puoi compilare il form dei contatti presente sul nostro sito web, o, se preferisci, puoi contattarmi all’indirizzo info@dmdatarecovery.it

From → Download

One Comment

Trackbacks & Pingbacks

  1. Recupero Dati: la Diagnosi | Blog | DM Data Recovery

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: